Menu Principale

Risorse

Notizie dal Comune

Powered by Joomla!
  • Il Sindaco annuncia: dal 27 maggio chiusura sperimentale al traffico del centro storico.
    Dall'Ufficio Stampa. D’intesa con gli assessori Maurizio Leuzzi e Giancarlo Marinaci ho dato direttiva al Comandante della Polizia Municipale di avviare il procedimento per la limitazione al traffico nel Centro storico della Città. In questi giorni saranno sottoposti a verifiche i varchi elettronici collocati agli ingressi di quella che sarà la Zona a Traffico Limitato (l’area cittadina delimitata dalle vie della c.d. circonvallazione e cioè via Duca degli Abruzzi, via Regina Elena, via Roma, corso Galliano , via Grassi). La chiusura al traffico sarà graduale. In una prima fase, che partirà il 27 maggio 2012, il provvedimento riguarderà solo i giorni festivi. Successivamente, sarà ampliato ai prefestivi e poi agli altri giorni della settimana in coincidenza con il trasferimento della sede di Palazzo di Città in piazza Salandra, nel Palazzo della ex Pretura.
  • Attivato sportello della Porta Unica di Accesso in Ufficio di Piano: informa su opportunità sociali
    Dall'Ufficio di Piano. Da mercoledì 18 aprile e per ogni mercoledì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 lo sportello della PUA - Porta Unica di Accesso sarà attivo presso l'Ufficio di Piano. La Porta Unica di Accesso (PUA) già operativa da ottobre 2010 presso la sede del Distretto Socio Sanitario di Nardò, offre agli utenti informazioni sui diritti e le opportunità sociali, sui servizi e gli interventi del sistema locale dei servizi sociosanitari. Il Presidente del Piano di Zona, Assessore Giuseppe Fracella ha fortemente voluto l'operatività dello sportello anche presso la sede dell'Ufficio di Piano dell'Ambito al fine di garantire ai cittadini che si rivolgono solitamente al Segretariato Sociale, maggiori informazioni sulle procedure di accesso alla rete dei servizi sociosanitari.
  • Intervento urgente di €. 20.000 per il ripristino del manto stradale.
    Dall'Ufficio Stampa. Venti mila euro per ripristinare il manto stradale in alcune vie della Città. Deliberato dalla Giunta un intervento urgente che partirà il prossimo fine settimanaLa Giunta comunale ha deliberato un intervento urgente di 20 mila euro per la copertura delle buche sulle principali vie della Città. Gli interventi cominceranno nel fine settimana e riguarderanno via Pilanuova, via XXV Luglio, corso Galliano, via Grassi, via XX Settembre, via Duca degli Abruzzi, via Regina Elena e via Roma. Il sindaco Marcello Risi ed il dirigente del Settore Lavori Pubblici, Piero Formoso, seguiranno personalmente gli interventi di ripristino.

Syndication

feed-image Feed RSS 2.0

Sei in...

Home

Notizie flash

Nell'ambito del processo di partecipazione e condivisione dei contenuti del PRU, si terrà il giorno Martedì 24 alle ore 9:30 presso la sede della Scuola dell'infanzia di Via Marinai d'Italia un incontro tra i funzionari del Settore Urbanistica, Lavori Pubblici e Servizi Sociali del Comune di Nardò, i rispettivi Assessori Cosimo Natalizio, Cosimo Caputo e Carlo Falangone, e i Dirigenti scolastici delle scuole che rientrano nell'ambito territoriale oggetto del programma, Prof. Francesco Bove, Prof. Angelo Losavio, Prof. Giovanni Però e Prof. Bruno Tiene.

Sondaggi

Questo sito:
 

Chi è online

 3 visitatori online

Info

Per maggiori informazioni, visita i siti:

CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional

meglio con: mozilla firefox

scarica Mozilla Firefox!

 
Adesione Programma coordinato Regione Puglia per attuazione Piano nazionale di Edilizia Abitativa PDF Stampa E-mail

Il Commissario Dott. Giovanni D'OnofrioIl Commissario Prefettizio del Comune di Nardò, Prefetto dott. Giovanni D’Onofrio, con deliberazione n° 4 del 20 ottobre 2010, ha confermato l’interesse del Comune di Nardò all’attuazione del programma elaborato nell’ambito  dei PRUACS - Programma riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile, già approvato con delibera del Consiglio Comunale n° 19/2009.

In particolare, ha aderito all’avviso della Regione Puglia, approvato con deliberazione GR n° 2077/29.09.10, finalizzato a raccogliere manifestazioni di interesse, da parte di operatori pubblici e privati, per interventi di edilizia residenziale sociale: questi interventi dovranno, poi, confluire nel Programma coordinato che la Regione trasmetterà al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma di cui all’art. 8 del DPCM 16 luglio 2009, relativo al Piano Nazionale di Edilizia Abitativa.

L’Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di Lecce ha già manifestato interesse a partecipare come soggetto attuatore e partner del Comune di Nardò per le azioni previste nell’avviso della Regione.I tipi di intervento previsti sono volti ad incrementare, in risposta alle diverse tipologie di fabbisogno, il patrimonio immobiliare ad uso abitativo, attraverso l'offerta di abitazioni di edilizia residenziale e sociale, da realizzare nel rispetto dei criteri di efficienza energetica e riduzione delle emissioni inquinanti, con il coinvolgimento di capitali pubblici e privati.Il Commissario Prefettizio ha incaricato il Dirigente del Settore Urbanistica e Ambiente di ogni  adempimento attuativo del provvedimento.Se il Ministero delle Infrastrutture finanzierà il programma, Nardò vedrebbe la realizzazione di 28 alloggi di edilizia popolare, la sistemazione di aree a verde e opere di urbanizzazione (completamento impianto sportivo polivalente).

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Ottobre 2010 19:34
 
PDF Stampa E-mail

La Regione Puglia ha pubblicato un bando di gara per l'accesso ai finanziamenti per il programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile (Decreto 26 marzo 2008 del Ministero delle Infrastrutture, G.U. del 17.5.2008, n. 115).

L'amministrazione promuove e sollecita la partecipazione dei singoli cittadini, delle associazioni, delle organizzazioni professionali e di categoria, e degli operatori economici per la migliore definizione dei contenuti di una proposta , da sottoporre alla Regione Puglia, riguardante il quartiere S. Salvatore e che interessa il perimetro della zona 167 – 1° e 2° PEEP, già individuata dall'amministrazione comunale nell'ambito dei precedenti programmi relativi al "Contratto di Quartiere" e "PIRP - Programmi Integrati per la Riqualificazione delle Periferie).

Proposte e osservazioni possono essere fatte pervenire all'Amministrazione non oltre mercoled' 25.2.2009 consegnandole presso il protocollo generale del Comune, l'Ufficio Relazioni con il Pubblico in piazza Cesare Battisti, gli Uffici del Settore Urbanistica di via Volta 47, la sede del Consiglio di Quartiere S. Salvatore presso la Scuola Elementare di Via Crispi, o inoltrandole via fax al n. 0833 561726 o via e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

AttenzioneManifestazioni di interesse possono essere fatte pervenire all'Amministrazione non oltre mercoled' 25.2.2009 esclusivamente consegnandole presso il protocollo generale del Comune (consulta l'apposita sezione del sito).

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Febbraio 2009 19:54
 
Finalità del Programma PDF Stampa E-mail

Il bando della Regione Puglia è finalizzato prioritariamente ad aumentare l'offerta di alloggi di edilizia economica e popolare a canone sostenibile, mediante il recupero di immobili non utilizzati o con la creazione di nuovi alloggi; per tale motivo l'area prescelta per la localizzazione degli interventi è stata quella del 2.o PEEP, che presenta sufficienti aree disponibili.

L'importo minimo del progetto è di € 5.000.000, per i comuni con oltre 15.000 abitanti; secondo le previsioni del bando, alla realizzazione di nuovi alloggi devono essere destinate almento il 50% delle risorse pubbliche richieste. La parte restante può essere utilizzata per opere di urbanizzazione.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Febbraio 2009 19:55
 
La partecipazione dei cittadini alla definizione del programma PDF Stampa E-mail

Per espressa previsione del bando, le associazioni, le organizzazioni professionali, i sindacati, gli Enti, le Istituzioni che operano sul territorio e anche i singoli cittadini possono concorrere alla definizione del programma di intervento.

Per tale ragione sono state programmate breve scadenza una serie di incontri pubblici per illustrare le finalità del programma e raccogliere le osservazioni ed i contributi dei cittadini per la definizione del programma.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Febbraio 2009 19:58